Gli scacchi sviluppano la capacita' di analisi, migliorano la gestione del tempo e dello spazio, favoriscono la capacita' di autocontrollo e il rispetto per l'avversario. Questo blog e' dell'Associazione Dilettantistica Scacchi Taranto.

Leggi ancora

Giovani scacchisti si fanno onore

di Luca Vantaggio scritto il 26 aprile 2019

Si è disputato nella sede del circolo Itria Scacchi di Martina Franca la fase provinciale del Campionato Italiano Giovanile 2019.
La manifestazione ha visto la partecipazione di ben 27 partecipanti tra U8-U10-U12 e U14-U16, di cui 5 appartenenti all’AD Taranto Scacchi, ovvero Fulvio Occhinegro, Enrico Lomartire, Mirko Scarnera, Alessandro Marinelli e Luca Chiarelli.

occhinegrof4Anche questa volta Taranto porta a casa una bella soddisfazione, grazie al gioco brillante di Fulvio Occhinegro, studente della scuola Vittorio Alfieri, che nonostante l’appartenenza alla fascia d’età dell’U14 si è cimentato nell’impresa di conquistare il titolo di campione provinciale assoluto nella fascia U16, e l’inaspettata quanto appagante vittoria della giovane promessa Enrico Lomartire, anche egli della scuola Vittorio Alfieri, che ottiene il titolo di campione provinciale assoluto per la fascia d’età U12.
Un plauso anche agli altri tre giocatori, i cui risultati sono stati ottimi anche in relazione alla loro effettiva esperienza di gioco.

provincialeu162019

Visino con i campioncini

 

Insomma, un applauso a tutti i giovani scacchisti tarantini, giovani speranze del circolo di Taranto. e all’istruttore federale Franco Visino che ha saputo inculcare in loro la passione per questo splendido gioco.
Read the rest of this entry »

Tags: , , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Corsi di scacchi, Notizie

Taranto promossa in B

di Luca Vantaggio scritto il 22 marzo 2019

L‘Associazione Dilettantistica Taranto Scacchi ottiene la promozione in B vincendo il girone 28 di serie C del Campionato Italiano a Squadre. Nel weekend tra il 15 e il 17 marzo 2019 si sono disputati nel comune di Collepasso (LE) gli incontri con le squadre di Collepasso, Aradeo, Pisignano e Martina Franca, quest’ultima classificatasi al 2° posto e un’altra squadra di Taranto. Il Taranto ha ottenuto il 1° posto con 9 punti su 10 possibili schierando il maestro Antonio Varvaglione, 23 anni, in prima scacchiera, Luca Vantaggio diciassettenne prima nazionale, studente del Battaglini, Mario Smiraglia in terza scacchiera, anch’egli prima nazionale, 51 anni, il più grande del team e in quarta Fulvio Occhinegro, 12 anni, studente della scuola Alfieri. Nella seconda squadra hanno giocato a rotazione diversi scacchisti del circolo di Taranto, ovvero Antonio Caramia, Luca Gravina (di cui si segnala l’ottima prestazione), Fedele La Gioia, Andrea Occhinegro, Daniele Pisani, Luigi Troso e Mauro Villani.

Al primo turno la prima squadra ha giocato contro la seconda squadra in uno scontro mozzafiato! Se alcune partite hanno visto il prevalere del lato tecnico, in altre ha prevalso lo spirito puramente ottocentesco dell’attacco. Il secondo scontro si configurava come quello più imprevedibile, in quanto la prima squadra ha giocato contro una delle squadra favorite: la Black Alekhine, fra i cui giocatori si è annoverata la presenza dei due candidati maestri Sergio Rollo e Paolo Minerba rispettivamente in prima e seconda scacchiera. Eppure, dopo una lunga ed estenuante lotta sulla scacchiera, la squadra di Taranto è riuscita ad avere la meglio con un punteggio di 3-1. Non molto diversi sono stati i due turni successivi contro gli Arroccatori Senior e la Yellow Alekhine. Arriviamo al 5° turno contro la Salentina. Un grande plauso agli avversari, il cui gioco all’inizio stava spiazzando la prima squadra che, in maniera molto rocambolesca è riuscita a strappare un pareggio ed assicurarsi definitivamente la vittoria del torneo e la promozione in serie B.

Antonio Varvaglione

Antonio Varvaglione

Luca Vantaggio

Luca Vantaggio

Mario Smiraglia

Mario Smiraglia

Fulvio Occhinegro

Fulvio Occhinegro

Riportiamo di seguito la partita Vantaggio Luca- Minerba Paolo con brevi commenti del giocatore con i bianchi.

1. e4 c5 2. c3 d5 3. exd5 Dxd5 4.d4 Cf6 5. Cf3 Ag4 6. Ae2 e6 7. 0-0 Cc6 8. Ae3 cxd4 9.Cxd4 il bianco decide di giocare una variante più solida (e un po’ piatta): piuttosto che ricatturare di pedone e giocare una partita con il pedone isolato di donna (struttura molto inferiore in finale ma forte in mediogioco), esegue una mossa non compromettente ma che gli offre molte meno chances di attacco. Axe2 10. Dxe2 Cxd4 Forse un cambio non necessario, che ha come unico effetto quello di attivare maggiormente l’alfiere camposcuro che ora controllo la casa e5, dove si prevede che il nero spingerà per guadagnare spazio al centro. 11. Axd4 Ae7 12.Cd2 0-0 13.Cf3 Tfd8 14.Tfd1 imprecisa. Il bianco avrebbe fatto meglio a giocare Tfe1 per impedire l’entrata della donna in e4 e rinforzare il controllo del centro, seguita presumibilmente da Ta1. De4 Rf1 Dxe2+ Rxe2 Cd5 Td2 Preparando il raddoppio delle torri sulla colonna d. Cf4+ Rf1 b6 Ae3 Cd5 Re2 Cxe3 Questa è l’imprecisione che segna strategicamente il futuro del nero: il nero cambia permette al bianco di entrare in un finale del tipo cavallo vs alfiere cattivo e permette alla torre bianca di entrare in 7a traversa. Sarebbe stato meglio mantenere i pezzi leggeri sulla scacchiera giocando mosse come Tac8 o b5 che avrebbero lasciato il nero in una posizione leggermente migliore. Rxe3 Txd2 Txd2 Rf7 Td7 e5 g4 Cominciando a controllare le case chiare e assicurando perciò la casa e4 al cavallo a5 Tb7 Rf8 Cd2 Tc8 Ce4 Tc6 b3 Ac5 Rd3 Ae7 Cd2 Td6+ Re2 Tc6 Cc4 Ad8 Rd3 Tc7 Tb8 e il bianco guadagna definitivamente un pedone Td7 Re2 Re7 Cxb6 Td6?? Cc8+ e il nero abbandona 1-0.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Campionato a Squadre

Mario Smiraglia vince il 2° Torneo di fine estate

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 19 settembre 2016

20160918_182546

Mario Smiraglia

Si è concluso ieri il Torneo di fine estate, giunto alla seconda edizione. Vincitore è Mario Smiraglia, nella foto premiato da Leo Inserra, che ha totalizzato 5 punti su 6, perdendo l’ultimo incontro con il giovane martinese Daniel Miola, classificatosi al 3° posto. Sul podio anche Luca Vantaggio, al secondo posto. Dopo i primi 3 assoluti sono stati premiati Matteo Caracciolo, di Lecce, primo tra gli esordienti e Fulvio Occhinegro, tarantino, primo degli Under 16.

I premiati

I premiati

Classifica finale

Fotografie

Tags: , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie

L’attività giovanile del circolo di scacchi di Taranto

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 13 giugno 2016

Lorenzo Botindari

Lorenzo Botindari

Lorenzo Botindari, il piccolo scacchista che dall’età di 5 anni ha dato prova del suo talento, si impone nel Campionato Regionale di Otranto, sconfiggendo avversari storici, anche se questo termine stupisce parlando di ragazzi di 9 anni appena. Riflessivo e sicuro di sé ottiene il primo posto e il titolo di Campione Regionale Under 10. Lorenzo, nella sua crescita scacchistica, ha finalmente trovato nell’I.C. De Amicis di Grottaglie il posto ideale dove coltivare gli stimoli, grazie all’organizzazione di tornei e allenamenti scolastici, fortemente voluti dalla Direttrice Dottoressa Assunta Indiveri, dal Professor Antonio Argentina e dalla sua Maestra Filomena de Fazio, caratterizzati da determinazione e volontà di mettersi in gioco. Lorenzo riesce a coinvolgere anche gli altri compagni della sua classe IV C, che per questo anno si classificano quali vincitori del primo torneo scolastico interno di scacchi a squadre La sfida dei Re, non nascondendo tuttavia le ambizioni di ben figurare nelle prossime edizioni dei campionati scolastici.

La squadra del Battaglini

La squadra del Battaglini

Rimanendo in ambito scolastico segnaliamo il titolo di Squadra Campione Provinciale Juniores ottenuto a San Marzano dal Liceo Battaglini: la squadra era composta da Luca Vantaggio, Enrico Putignano, Giuseppe Cardinale, Luca Mascellaro, Francesco Mele. Cosa hanno di speciale questi ragazzi? Prima di tutto sono molto bravi a scuola, riuscendo ad ottenere un alto rendimento per la capacità di apprendimento e l’alto livello di logica: questo permettere di eccellere nella matematica e nelle altre materie ad essa connessa. Praticano  quasi tutti sport, qualcuno anche a livello agonistico, prediligendo il nuoto, la pallanuoto, il tennis e la pallavolo. Apprezzano molto la musica da quella pop a quella più ricercata. Insomma dei ragazzi con tanta voglia di vivere.

Il corso presso la Biblioteca di Statte

Il corso presso la Biblioteca di Statte

Segnaliamo infine il successo ottenuto con l’iniziativa CONIRagazzi che ha coinvolto studenti in età scolare. Sono stati attuati dei corsi presso la Scuola De Nicola di Pulsano, diretta dalla Dottoressa De Gennaro e presso la Biblioteca Civica del Comune di Statte. Notevolmente soddisfatti allievi e genitori che hanno espresso alla nostra associazione il desiderio di poter riconfermare l’iniziativa per il prossimo anno. CONIRagazzi ha coinvolto alcuni comuni della provincia di Taranto permettendo la frequenza in modo del tutto gratuito. Ai ragazzi è stato rilasciato un attestato di partecipazione.

Sono attualmente in fase di organizzazione dei corsi di scacchi per principianti e di 1° livello. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.tarantoscacchi.it

www.tarantoscacchi.it

Pagina Facebook

Pagina Facebook Scuola di Scacchi

Questo articolo è su:

TV Med

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie, Scuola

Inaugurata la Scuola di Scacchi a Palagiano

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 12 gennaio 2016

scuolaPalagianoSabato 9 gennaio 2016 è stata inaugurata la Scuola di Scacchi a Palagiano, situata in Corso Lenne n° 118. Fortemente voluta da Nicola Cetera, Istruttore Tutor della Federazione Scacchistica Italiana, la scuola è situata in una moderna sala attrezzata con tavoli e sedie di ottima fattura, televisore per le proiezioni al computer e le videoconferenze, scacchiera murale e computer. La Scuola è un’ottima alternativa per i ragazzi di Palagiano e paesi limitrofi ai preoccupanti passatempo attuali, gli smartphones, le consolle da gioco e altri apparecchi elettronici. Nulla a che vedere con gli scacchi che possono davvero influire positivamente sulla formamentis dei ragazzi.

L’inaugurazione è stata preceduta da un torneo semilampo di scacchi vinto dal forte giocatore grottagliese Massimo Fiorino. Il taglio del nastro, ad opera di Nicola Cetera è stato eseguito alla presenza del Vicepresidente Nazionale della Federscacchi Luigi Troso, del Presidente dell’AD Taranto Scacchi Catello Erbi, del Vicepresidente Franco Visino, del Consigliere Andrea Beretta, del delegato provinciale della Federtennis Gino Cito, del Presidente del Circolo Tennis Palagiano Pietro Sudoso e del Vice Presidente Circolo Tennis Palagiano Lino Albanese.

Per informazioni sull’attività della Scuola, sui corsi e altro è possibile telefonare al n° 338 926 3906

Risultati e classifica del torneo semilampo

Fotografie

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie

Secondo posto per i ragazzi U16 del Taranto

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 15 ottobre 2015

cisu162015Terminano la fase regionale del Campionato Italiano Under 16 al secondo posto i ragazzi dell’AD Taranto Scacchi. La manifestazione si è svolta sabato scorso nel Palazzo Ducale di Martina Franca, grazie all’organizzazione di Marika Chirulli dell’AD Itria Scacchi. La Direzione del torneo eè stata invece affidata alla Prof. Rosi De Luca che con sapienza e professionalità ha fatto sì che tutto andasse per il meglio. Il torneo era suddiviso in tre fasce d’età: under16, under12 e under10 ognuna delle quali stabiliva le qualificazioni per la fase finale in programma a Rivarolo Canavese (TO). La squadra tarantina era composta da: Luca Vantaggio, classe 2002, di Taranto, Liceo Scientifico Battaglini; Lorenzo Botindari, classe 2006, di Grottaglie, Scuola De Amicis; Fulvio Occhinegro, classe 2006, di Taranto, Scuola Renato Moro; Matteo Chiarofonte, classe 2000, di Taranto, IISS Maria Pia. A Vantaggio spettava il compito più arduo, misurarsi cioè con giocatori di prima scacchiera e quindi più forti. Otteneva alla fine 4 punti su 5 arrendendosi solo a D’Urbano di Lecce. Ottima la performance in seconda scacchiera di Botindari, che ha chiuso a 4.5 su 5, concedendo quindi solo un pareggio. Occhinegro chiudeva a 4 su 5, confermando la sua bravura. Esordio particolarmente positivo per Matteo Chiarofonte, al suo primo torneo in assoluto, che ha concluso con 3 su 5.

Si qualificano alla fase nazionale, oltre alla squadra tarantina, anche Salentina e Triggiano.

I ragazzi interessati a giocare a scacchi possono contattare l’AD Taranto Scacchi per ricevere tutte le informazion possibili.

Questa la classifica finale:

Classifica al turno 5
Pos score ID  Team Name                  | Rtg  Origin   Fed      |   SumR
———————————————————————————
1 10.0   1  Salentina A                | 1765 Lecce    LE       |   14.00
2  7.0   4  ADTaranto Scacchi          | 1453 Taranto  TA       |   15.50
3  7.0   5  Triggiano 1                | 1445 Triggian BA       |   12.00
4  6.0   6  Triggiano 2                | 1444 Triggian BA       |   14.50
5  5.0   2  Pedoni d’Itria 1           | 1463 Martina  TA       |   11.50
6  5.0   3  Circ. Sc. Nojano 1         | 1455 Noicatta BA       |    8.50
7  2.0   8  Salentina B                | 1371 Lecce    LE       |    6.00
8  2.0   7  Lab. Sc. Barese2           | 1413 Bari     BA       |    5.00
9  2.0   9  Pedoni d’Itria 2      (W)  | 1062 Martina  TA       |    4.00

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie

Notti medievali e scacchiera vivente a Oria

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 25 agosto 2015

IMG_1724Si è svolta, domenica 16 agosto, la manifestazione conclusiva della rassegna Notti Medievali ad Oria. Con la regia di Saby Raphael, sulla piazza dell’Istituto Antoniano San Pasquale danzatrici e odalische, ninja e arceri, gruppi musicali medievali hanno fatto da cornice alla partita di scacchi vivente condotta dal Maestro FSI Antonio Varvaglione e dal giovane 3N Luca Vantaggio.
La partita rappresentava la sfida tra le città di Uria e Tarantum, messa in scena con la collaborazione dell’A.D. Taranto Scacchi e dell’Istituto per il Turismo Calò di Oria.
La sfida ha visto la vittoria della Città di Oria tra la partecipazione di un vasto pubblico, attirato dall’evento e dalla presenza dei cavalli del Centro Ippico Argentone di Oria, quattro splendidi cavalli murgesi, tipica razza pugliese incontaminata. Ottima l’organizzazione di Rosi De Luca che ha coordinato in modo totale la trasmissione delle mosse tra la scacchiera reale e quella vivente, preparando in breve tempo, ma professionalmente, tutti gli attori.

Fotografie

Tags: , , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie

Nuovi titoli nazionali per 3 giocatori

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 13 agosto 2015

Antonio Varvaglione, giovane 19enne di Pulsano, è stato nominato Maestro FSI, raggiungendo così la vetta più alta dei titoli nazionali. Antonio ha ottenuto la norma di M a Porto San Giorgio nell’agosto 2014, con 6 punti su 9, 1 punto in più del necessario e con 1 turno di anticipo.
Ha toccato i 2200 nel torneo di Battipaglia a giugno 2015, condizione necessaria per ottenere il titolo. Il giovane Luca Vantaggio, 12 anni, di Taranto, e Francesco Visino, anch’egli tarantino, ottengono la Terza Categoria Nazionale in base alle variazioni di punteggio registrate a luglio. A loro i complimenti dell’AD Taranto Scacchi.

Antonio Varvaglione

20150808_192008

Francesco Visino

 

 

Luca Vantaggio

Luca Vantaggio

Tags: , , , , ,

Archiviato in: Notizie

Nuovi Istruttori

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 16 luglio 2015

Il Consiglio Federale dell’11 luglio 2015 ha ratificato la nomina a Istruttore per alcuni tesserati della nostra associazione. In particolare segnaliamo Nicola Cetera che ha ottenuto il titolo di Istruttore Nazionale SNAQ, secondo la nuova normativa relativa ai tecnici. Sono stati invece nominati istruttori, secondo le precedenti normative:

Leonardo Aversa, Lorenzo La Fratta e Antonio Volpi, Insegnanti Elementari. Daniele Pisani, Alessandro Troso, Antonio Varvaglione e Mauro Villani Istruttori Elementari.

A loro i complimenti da parte della AD Taranto Scacchi.

Tags: , , , , , , , , , ,

Archiviato in: Notizie

Pino Santoiemma ci ha lasciati

di A.D. Taranto Scacchi scritto il 25 maggio 2015

Pino Santoiemma nella simultanea allo 099, contro Delfino, da lui stesso organizzata circa un anno fa.

Ore 16.30 chiesa madre ss. Immacolata Leporanore 16.30 chiesa madre ss. Immacolata Leporanoino Santoiemma nella simultanea allo 099 di Leporano, contro Delfino, da lui stesso organizzata, circa un anno fa.

Conoscevo Pino Santoiemma da cinquant’anni. Dopo gli studi universitari in Lettere, ci siamo ritrovati ad insegnare insieme all’ITIS Righi. Erano gli anni del post Sessantotto, dovevamo misurarci con le agitazioni studentesche, le occupazioni delle scuole e noi giovani docenti cercavamo di mantenere un filo di dialogo con gli studenti, mentre tra i docenti più maturi si levava forte la tentazione di risolvere con lo sgombero immediato e con adeguate sanzioni agli studenti, che osavano violare un ordine consolidato da decenni. In quella temperie di grande cambiamento, si determinò un’amicizia destinata a consolidarsi negli anni. Poteva capitare che in qualche pausa dell’insegnamento, Pino mi invitasse a fare una partitina a scacchi, gioco che egli conosceva meglio di me e nel quale mi batteva regolarmente.

Ci siamo poi ritrovati in una stagione successiva. Nel 1975 ero entrato in Consiglio comunale e l’anno dopo divenni Assessore con la Delega al Decentramento e successivamente Sindaco. In tale veste, ritrovai Pino consigliere circoscrizionale di Paolo VI, dove allora si era trasferito con la famiglia. In quegli anni di intenso lavoro con la Giunta di sinistra al Comune di Taranto, non ebbi la possibilità di giocare a scacchi, cosa che ripresi a fare al termine di quella esperienza nel 1985. Cominciai a frequentare il Circolo di Taranto, allora presso il CRAL Arsenale ai Baraccamenti Cattolica. Lì conobbi il Presidente Albo Ceccanti, Pino Indelicati, Silvio Tarantino, Franco Abatemaggio, Gerardo Ariete, successivamente Gigi Troso, Gigi Delfino, Angelo Lanzillotta, Mario Smiraglia, Franco Napoli, Franco Sangiorgio, Arturo D’Adamo e tanti altri. Naturalmente, fui molto contento di ritrovare Pino Santoiemma, con il quale ingaggiamo lunghi duelli, con esiti un po’ più equilibrati dei precedenti. In seguito, Pino divenne Presidente del Circolo scacchistico e svolse la sua opera con competenza e passione, organizzando tornei e corsi di formazione per i ragazzi delle scuole ioniche.

Pino era tuttavia persona poliedrica. Aveva vasti interessi culturali, scriveva recensioni di libri o di mostre pittoriche, pubblicava articoli su vari giornali, a partire dal Corriere del Giorno, sul quale uscivano altresì informazioni dettagliate sull’attività del Circolo scacchistico tarantino. Pino ha collaborato anche con l’Accademia dei Dioscuri di Salvatore Russo. Dopo il suo trasferimento a Leporano, divenne uno degli animatori della vita culturale locale, a partire dal Premio Saturo d’ argento. Questa intensa attività culturale non gli impediva di coltivare la sua passione scacchistica, per la quale ci si vedeva, si giocava, si scherzava.

Docente apprezzato, uomo di vasta cultura, organizzatore e animatore di eventi culturali, scacchista, persona dolce e cordiale, anzitutto un grande amico.

Giovanni Battafarano

Tags: , , , , ,

Archiviato in: Notizie